Cerca nel blog

youtube

Interrogazione, Pagano Pd Camera, su crollo prezzi ciliegie e iniziative a tutela produttori

Interrogazione, Pagano Pd Camera, su crollo prezzi ciliegie e iniziative a tutela produttori https://ift.tt/34TDsc3

Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-06145

presentato da

PAGANO Ubaldo

testo di

Venerdì 4 giugno 2021, seduta n. 518

UBALDO PAGANO e LACARRA. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, al Ministro dello sviluppo economico. — Per sapere – premesso che:

l'Italia è oggi uno tra i principali produttori mondiali di ciliegie: con i suoi 29.210 ettari e le sue 98.600 tonnellate è al settimo posto al mondo (dati Faostat, 2018);

la produzione di ciliegie in Puglia è pari al 39,8 per cento del totale nazionale;

con le sue 47 mila tonnellate, la provincia di Bari è la prima provincia italiana per produzione di ciliegie, raccogliendo il 34 per cento della produzione nazionale;

negli scorsi giorni, Coldiretti Puglia ha affidato a un comunicato ufficiale sui suoi canali online la preoccupazione per ciò che sta avvenendo nel settore. In particolare, ha denunciato il brusco crollo dei prezzi sul mercato, tale da risultare al di sotto dei costi di produzione;

come testualmente comunicato da Coldiretti Puglia, infatti, «dopo averle salvate dal gelo e dalle grandinate con falò notturni per scaldare i ciliegeti e vaporizzazione di acqua per preservare le fioriture», il prezzo di vendita corrisposto ai produttori delle ciliegie pugliesi ha raggiunto «l'inaccettabile» cifra di 1 euro al chilogrammo, mentre – si legge nella nota – «la forbice dei prezzi dal campo alla tavola si è allargata in misura sconsiderata. Stanno vendendo a Milano in una nota catena di distribuzione commerciale le ciliegie pugliesi ad euro 16 euro al chilogrammo»;

la divaricazione tra prezzo corrisposto al produttore per chilogrammo e prezzo di vendita finale è – nell'opinione dell'interrogante – assolutamente ingiustificabile, soprattutto considerato che ai produttori diretti viene corrisposto un prezzo addirittura inferiore ai costi di produzione, mentre la grande distribuzione ricava margini esorbitanti;

è necessario prevedere, ai sensi dell'articolo 9, paragrafo 1, della direttiva (UE) 2019/633, tra le pratiche commerciali sleali vietate, le vendite dei prodotti agricoli e alimentari attraverso il ricorso a gare e aste elettroniche a doppio ribasso, nonché la vendita di prodotti agricoli e alimentari realizzata ad un livello tale che determini condizioni contrattuali eccessivamente gravose, ivi compresa quella di vendere a prezzi palesemente al di sotto dei costi di produzione, definendo in modo puntuale condizioni e ambiti di applicazione, nonché i limiti di utilizzabilità del commercio elettronico;

in data 20 aprile 2021 il Senato della Repubblica ha definitivamente approvato il disegno di legge recante la delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea – legge di delegazione europea 2019-2020;

l'articolo 7 del suddetto provvedimento reca «Princìpi e criteri direttivi per l'attuazione della direttiva (UE) 2019/633, in materia di pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e alimentare»;

in particolare, la lettera h) dispone che, nell'esercizio della delega, il Governo debba «prevedere, ai sensi dell'articolo 9, paragrafo 1, della direttiva (UE) 2019/633, tra le pratiche commerciali sleali vietate le vendite dei prodotti agricoli e alimentari attraverso il ricorso a gare e aste elettroniche a doppio ribasso, nonché la vendita di prodotti agricoli e alimentari realizzata ad un livello tale che determini condizioni contrattuali eccessivamente gravose, ivi compresa quella di vendere a prezzi palesemente al di sotto dei costi di produzione, definendo in modo puntuale condizioni e ambiti di applicazione» –:

se e quali iniziative ritengano di intraprendere i Ministri interrogati per tutelare i produttori agricoli dall'eccessiva divaricazione tra prezzo loro corrisposto e prezzo di vendita al dettaglio e per assicurare loro condizioni tali da garantire la sostenibilità della produzione di ciliegie.

(5-06145)

L'articolo Interrogazione, Pagano Pd Camera, su crollo prezzi ciliegie e iniziative a tutela produttori proviene da Agricolae.

author-img
news trading hosting

Commenti

Non ci sono commenti
Posta un commento
    google-playkhamsatmostaqltradent