Incendio a Corato vicino al distributore di benzina: fiamme in un deposito e spaventosa colonna di fumo nero

 


Introduzione

Il 26 giugno alle 15:30, la cittadina di Corato, in provincia di Bari, è stata scossa da un grosso incendio scoppiato in un deposito vicino a un distributore di benzina. L'evento ha subito destato preoccupazione tra la popolazione locale e le autorità, data la vicinanza del rogo a un'area di grande pericolo. In questo articolo, esamineremo i dettagli dell'incidente, le dichiarazioni delle autorità locali, l'intervento dei vigili del fuoco e le misure di sicurezza adottate.

L’incendio a Corato

Alle 15:30 del 26 giugno, un incendio è scoppiato in un deposito della zona industriale di Corato. La vicinanza del deposito a un distributore di benzina ha reso la situazione particolarmente pericolosa, facendo scattare l'allarme tra i residenti e le autorità locali.

La prima segnalazione e l'intervento dei vigili del fuoco

Una guardia giurata ha per prima notato l'incendio e ha immediatamente allertato i vigili del fuoco. Le squadre di Corato, Bari e Barletta si sono recate sul posto con diversi mezzi per domare le fiamme e impedire che si propagassero ulteriormente.

La situazione iniziale e la preoccupazione per il distributore di benzina

Il distributore di benzina nelle vicinanze ha rappresentato una fonte di grande preoccupazione. Il rapido intervento dei vigili del fuoco ha impedito che le fiamme raggiungessero la stazione di servizio, creando un cordone di sicurezza intorno all'area interessata.

Le dichiarazioni del sindaco di Corato sull’incendio

Il sindaco di Corato, Corrado Debenedittis, è intervenuto per commentare l'accaduto. Secondo le prime ricostruzioni, a bruciare sarebbero stati imballaggi e cassette di un’azienda di ortofrutta. Il sindaco ha rassicurato la popolazione dichiarando che la situazione era sotto controllo grazie all'efficace intervento dei pompieri.

Parole di rassicurazione

“L’incendio è di grosse dimensioni e preoccupa la vicinanza di un deposito di carburanti. Se sarà necessario, attiveremo il piano di protezione civile” ha dichiarato inizialmente il sindaco, rassicurando la popolazione. “Al momento la situazione è sotto controllo perché i vigili del fuoco hanno creato un cordone di sicurezza” ha poi concluso. Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118 e i carabinieri.

L’intervento dei pompieri e lo spegnimento dell’incendio

Dopo essere stati avvisati dalla guardia di vigilanza che per prima ha notato l’incendio, i vigili del fuoco si sono recati immediatamente sul posto con diversi mezzi. Le squadre di Corato, Bari e Barletta, insieme agli agenti della polizia locale, hanno lavorato per circoscrivere e spegnere le fiamme.

Le fasi dell'intervento

  • Arrivo delle squadre: I pompieri sono arrivati rapidamente sul luogo dell'incendio con più mezzi.
  • Delimitazione dell'area: Gli agenti della polizia locale hanno delimitato l'area per evitare che qualcuno si avvicinasse troppo.
  • Spegnimento delle fiamme: Dopo circa due ore, alle 17:15, l'incendio è stato finalmente domato. Non ci sono state segnalazioni di feriti o intossicati.

Cause dell'incendio

Al momento, non ci sono ipotesi certe sulle cause dell'incendio. Gli investigatori stanno lavorando per determinare cosa possa aver scatenato il rogo. Le prime indagini si concentrano sull'azienda di ortofrutta e sui materiali infiammabili presenti nel deposito.

Misure di sicurezza adottate

Intervento delle autorità

Le autorità locali hanno immediatamente attivato tutte le procedure di emergenza previste per situazioni di questo tipo. La prontezza e l'efficienza delle squadre di soccorso hanno impedito che l'incendio assumesse proporzioni ancora più gravi.

Piano di protezione civile

Il sindaco ha menzionato la possibilità di attivare il piano di protezione civile, una misura che si attua in casi di emergenza per garantire la sicurezza dei cittadini e coordinare gli interventi di soccorso.

Impatto sulla comunità

Reazioni dei residenti

La popolazione di Corato ha vissuto momenti di grande apprensione durante le operazioni di spegnimento dell'incendio. La vicinanza del deposito a un distributore di benzina ha aumentato la paura di possibili esplosioni.

Misure preventive future

Le autorità locali stanno valutando l'adozione di ulteriori misure preventive per evitare il ripetersi di eventi simili. Tra queste, un monitoraggio più rigoroso delle aree industriali e dei materiali stoccati nei depositi.

FAQ (Domande frequenti)

Qual è stata la causa dell'incendio a Corato?

Al momento non ci sono ipotesi certe sulle cause dell'incendio. Le indagini sono in corso per determinare l'origine del rogo.

Il distributore di benzina è stato danneggiato?

No, grazie all'intervento tempestivo dei vigili del fuoco, il distributore di benzina non è stato interessato dall'incendio.

Ci sono stati feriti o intossicati?

No, fortunatamente non ci sono state segnalazioni di feriti o intossicati durante l'incendio.

Quanto tempo ci è voluto per spegnere l'incendio?

L'incendio è stato domato circa due ore dopo che era scoppiato, alle 17:15.

Quali misure sono state adottate per garantire la sicurezza?

Le autorità hanno delimitato l'area interessata dall'incendio e i vigili del fuoco hanno creato un cordone di sicurezza per impedire che le fiamme si propagassero.

Quali sono state le dichiarazioni del sindaco di Corato?

Il sindaco ha rassicurato la popolazione dichiarando che la situazione era sotto controllo grazie all'efficace intervento dei pompieri e ha menzionato la possibilità di attivare il piano di protezione civile se necessario.

Conclusione

L'incendio a Corato ha rappresentato un evento di grande preoccupazione per la comunità locale. Tuttavia, grazie alla prontezza e all'efficienza delle squadre di soccorso, le fiamme sono state domate senza causare danni al distributore di benzina vicino e senza feriti. Le autorità locali continuano a lavorare per determinare le cause dell'incendio e adottare misure preventive future per garantire la sicurezza della popolazione.


#Hashtags: #IncendioCorato #Sicurezza #VigilidelFuoco #ProtezioneCivile #Emergenza

Commenti



Font Size
+
16
-
lines height
+
2
-