youtube

Odg, Caretta FdI Camera, su modifica parametri di accesso a forme di sostegno ed indennità economica per agriturismi

Odg, Caretta FdI Camera, su modifica parametri di accesso a forme di sostegno ed indennità economica per agriturismi https://ift.tt/3v7bIMA

Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03099/046

presentato da

CARETTA Maria Cristina

testo presentato

Martedì 18 maggio 2021

modificato

Mercoledì 19 maggio 2021, seduta n. 511

La Camera,

premesso che:

il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19, cosiddetto decreto sostegni, è un provvedimento riconducibile alla finalità unitaria di fornire forme di sostegno, comunque denominate e principalmente nella forma di indennizzi, ai settori economici maggiormente colpiti dalla crisi economico-pandemica da COVID-19;

nel corso della crisi pandemica e nell'emanazione delle varie misure emergenziali, alcuni soggetti economici sono rimasti, a vario titolo, esclusi dalle misure indennitarie disposte dal Governo, o – in ogni caso – il loro accesso a quest'ultime è stato fortemente limitato rispetto alle necessità;

secondo dati ISMEA, gli agriturismi italiani valgono oltre 1 miliardo e mezzo di euro;

gli agriturismi costituiscono, nel tessuto economico nazionale italiano, una particolarità, in quanto si tratta di aziende agricole che operano nel settore turistico con l'offerta di vitto ed alloggio in forte correlazione con il territorio di pertinenza e le relative produzioni agricole;

oltre il 62 per cento dei comuni italiani ospita almeno un agriturismo, con quote particolarmente elevate in Toscana (97 per cento dei comuni), Umbria (96,1 per cento), Marche (87,7 per cento), Trentino-Alto Adige (83,2 per cento) ed Emilia-Romagna (82,3 per cento);

gli agriturismi si sono configurati come un essenziale presidio per l'occupazione e l'imprenditoria femminile, con particolare incidenza per il sud Italia;

il criterio uniforme del fatturato, utilizzato per l'accesso agli indennizzi del decreto sostegni, non tiene necessariamente di conto delle specificità degli agriturismi;

nel caso esemplare di un agriturismo dotato di un vigneto, entrato in produzione nell'anno 2021, si riscontrerà un incremento del fatturato dell'attività, senza tuttavia rilevare i costi e l'attività propedeutica allo sfruttamento del vigneto medesimo, arrivando persino a rilevare un anomalo incremento generico del fatturato dell'attività rispetto al passato, nonostante la crisi pandemica;

gli utili degli agriturismi, infatti, derivano principalmente dalla lavorazione dei prodotti, che vengono somministrati come cibo ai clienti, e dall'attività alberghiera, nel caso dei vigneti la marginalità è estremamente bassa a fronte di enormi costi, prevalentemente fissi, di gestione;

considerando la sospensione alle attività ricettive e di ristorazione conseguenti la crisi da COVID-19, questo tipo di entrate, prevalenti nel caso degli agriturismi, è stato completamente azzerato;

in termini contabili, gli agriturismi sono prevalentemente aziende agricole con stessa partita IVA e contabilità separate, in relazione all'attività agricola e, per l'appunto, agrituristica;

con il criterio del fatturato, di cui all'atto in esame, viene effettuato il calcolo delle perdite sul totale messo a bilancio da un'azienda, senza considerare – nel caso agrituristico – che le attività agricole e agrituristiche sono, per natura, tecnicità e consistenza economica, profondamente differenti, al punto che non tutti gli agriturismi sono in grado di accedere alle misure indennitarie disposte dal Governo;

al contempo vi sono invece agriturismi «fittizi», che forniscono ai propri avventori prodotti acquistati a basso prezzo altrove, non frutto di produzione agricola propria e del territorio, e questi invece, proprio per l'assenza di questa commistione con l'attività agricola a pieno titolo, godono a pieno titolo ed a tutti gli effetti di misure indennitarie a cui molte attività agrituristiche non possono accedere compiutamente,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di adottare ulteriori iniziative normative volte a disporre una modifica dei parametri di accesso alle forme di sostegno ed indennità economica per gli agriturismi prevedendo, per i titolari di reddito agrario, la verifica della riduzione di fatturato necessaria per l'accesso ai sostegni, con riferimento relativo alle sole attività connesse alla nozione di imprenditore agricolo di cui all'articolo 2135 del codice civile.

9/3099/46. (Testo modificato nel corso della seduta) Caretta, Ciaburro, Vinci, Zucconi, Caiata, De Toma, Mollicone.

L'articolo Odg, Caretta FdI Camera, su modifica parametri di accesso a forme di sostegno ed indennità economica per agriturismi proviene da Agricolae.

Odg, Caretta FdI Camera, su modifica parametri di accesso a forme di sostegno ed indennità economica per agriturismi
fiera uccelli

Commenti

Non ci sono commenti
Posta un commento
    google-playkhamsatmostaqltradent