youtube

Fondo Innovazione 2023: Domande Aperte per l'Agricoltura Digitale e Tecnologica 🌱💡

 

Fondo Innovazione 2023: Domande Aperte per l'Agricoltura Digitale e Tecnologica 🌱💡



Il Fondo Innovazione 2023, gestito da Ismea, apre ufficialmente le sue porte per le richieste di agevolazioni. Questa opportunità è disponibile a partire dalle 12:00 di oggi, permettendo agli interessati di presentare domande finalizzate a ottenere supporto per progetti innovativi nel campo dell'agricoltura, della pesca e dell'acquacoltura. Tale iniziativa mira a promuovere la realizzazione e lo sviluppo di progetti innovativi che aumentino la produttività in questi settori chiave dell'economia attraverso l'adozione delle più avanzate tecnologie disponibili.

Obiettivi del Bando



Il bando per gli incentivi all'innovazione si focalizza sulla sostenibilità e la modernizzazione delle pratiche agricole. Il suo intento è favorire l'implementazione di soluzioni tecnologiche avanzate finalizzate all'incremento della produttività. Si punta alla diffusione e all'adozione di tecnologie digitali per la gestione delle imprese agricole, l'utilizzo di macchinari specializzati, soluzioni robotiche, sensoristica avanzata, piattaforme 4.0 e infrastrutture moderne.

Chi può beneficiare dei Contributi



I contributi, che variano da un minimo di 70.000 a un massimo di 500.000 euro, sono erogati a fondo perduto. Sono destinati a progetti che mirano all'innovazione tecnologica e digitale dei sistemi di produzione agricola, della pesca e dell'acquacoltura. Si prefigge di aumentare l'efficienza e la produttività delle imprese operanti in questi settori.

Una parte consistente della dotazione finanziaria, pari a 75 milioni di euro, è riservata all'anno in corso. Di questi, 10 milioni sono destinati alle PMI con sede operativa nei territori colpiti dagli eventi alluvionali di maggio 2023.

Dettagli del Bando



Il bando per l'innovazione intende promuovere l'utilizzo di tecnologie che riducano l'impiego di sostanze chimiche, favoriscano il risparmio idrico e incoraggino l'impiego di sottoprodotti. Questa direzione è cruciale per migliorare la sostenibilità ambientale delle attività agricole, rivestendo un ruolo determinante nel mitigare gli impatti negativi sull'ecosistema.

Il periodo di presentazione delle richieste sarà attivo nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00, con l'eccezione del primo giorno di apertura che sarà dalle 12:00 alle 18:00.

FAQ



1. Quali settori sono inclusi nel bando per l'innovazione agricola?

Il bando include l'agricoltura, la pesca e l'acquacoltura, promuovendo soluzioni innovative in questi ambiti.

2. Quali tipologie di tecnologie vengono supportate dal Fondo Innovazione 2023?

Il Fondo supporta l'adozione di tecnologie digitali per la gestione aziendale, l'uso di macchine specializzate, soluzioni robotiche, sensoristica avanzata e infrastrutture 4.0.

3. Chi può accedere ai contributi erogati?

Le imprese agricole, della pesca e dell'acquacoltura possono accedere ai contributi previsti dal bando, con particolare attenzione alle PMI operanti nei territori colpiti dagli eventi alluvionali di maggio 2023.

Con l'apertura delle domande per il Fondo Innovazione 2023, si prospetta un'opportunità unica per gli operatori del settore agricolo, della pesca e dell'acquacoltura di abbracciare le più moderne tecnologie per incrementare la produttività, ridurre l'impatto ambientale e garantire un futuro sostenibile per il comparto. È un passo significativo verso una trasformazione digitale e tecnologica indispensabile per il settore primario dell'economia italiana.

#InnovazioneAgricola #Sostenibilità #TecnologieAvanzate


http://dlvr.it/SzPmNZ
google-playkhamsatmostaqltradent